Ultimi post...

giovedì 22 dicembre 2016

 AUTORE: Naike Ror
TITOLO:Usheen (r.U.d.e. #2)
EDITORE: self
 GENERE: Contemporary romance
PAGINE: 555
 
«Ognuno di noi può essere tutto e niente,
può essere vita o morte,
odio o amore,
può essere finzione o realtà.
Tu, Ryana, cosa credi di essere stata per Usheen Doherty?»
Il controllo sulle proprie emozioni è una necessità, per Ryana Murphy.
La sua esistenza è scandita da regole ben precise, almeno finché Samuel McQueen, reporter con una passione per gli alcolici, irrompe nella sua vita portando con sé dubbi e agghiaccianti sospetti sul passato della famiglia Murphy.
Vivere a Derry, in Irlanda del Nord, non è facile; tra quelle strade, spesso è il credo religioso a fare la differenza. Usheen Doherty indossa una divisa, mentre percorre i quartieri intrisi del sangue di una guerra solo apparentemente sedata e rincorre la giustizia con metodi non sempre convenzionali. Qualcuno pensa che combatta dalla parte sbagliata, altri credono che la sua missione sia legittima. Solo Usheen sa quale sia la verità.
Sotto la sottile pioggia irlandese, Ryana e Usheen incroceranno i loro destini, lotteranno una contro l’altro per reclamare la vendetta che da anni bramano, fino a illudersi di averla vinta. Le varianti al loro piano saranno numerose, i tranelli insidiosi e la verità brutalmente distorta.



Buongiorno lettori e buon giovedì, ritornano le recensioni e i post, sono stata un pò assente ma tra lavoro, acquisti di natale e impegni vari non ho avuto un minuto per poter scrivere. Per quanto riguarda i post "libri in libreria" e  il "W..W..W..Wednesday"non sono andati online per scelta, le uscite della settimana  sono state minime e le mie letture non sono state tantissime a causa dei milioni d' impegni natalizi.
Finita la dovuta spiegazione passiamo alla recensione vera e propria, questo libro a me è stato consigliato e non avendo mai letto nulla dell'autrice il mio approccio è stato  privo di qualsiasi tipo di influenza o pregiudizio. Una vera e propria sorpresa, la storia mi ha del tutto catturata e trascinata in un mondo fatto di violenza, di intrighi e corruzione ho adorato ogni singola pagina.
La trama è molto difficile da riassumere perchè si finirebbe per sminuire e rendere un libro che per me è un thriller un romanzo rosa, quando di romantico ha davvero pochissimo. Le vicende sono ambientate a Derry, in Irlanda del nord, la protagonista Ryana è un ex ballerina, vive a New York e dopo aver perso la possibilità di ballare a livello professionistico ha iniziato una relazione come "sottomessa" di un maestro per il quale prende il nome di "Samedi" la ragazza del sabato. Tutto procede bene, fino a quando un reporter la contatta rivelandole di avere notizie sulla morte del padre e chiedendole di partire per "Derry" città dell'Irlanda del Nord per scoprire cosa si cela sotto il suo suicidio in carcere . Una premessa:come sottolinea l'autrice all'inizio del libro la storia si ispira a fatti realmente accaduti, riguardanti la lotta tra cattolici e protestanti che in Irlanda del Nord è ancora presente e che ancora si evince sia nelle lotte nei piccoli centri, sia all'interno degli stessi corpi di polizia e sia nelle varie organizzazioni che continuano a farsi la guerra. Questa ricerca storica è stata la prima cosa che mi ha fatto davvero apprezzare l'autrice, c'è un lavoro dietro e si vede e la premessa iniziale aiuta il lettore a entrare subito in contatto con la storia, permettendo un approccio informato e la creazione di un legame con il libro stesso.
Tornando a Ryana parte per Derry iniziando una missione sotto copertura, nuova vita, nuovi contatti e un nuovo nome, qui incontrerà Usheen poliziotto cattolico, violento, possessivo con una vita davvero difficile alle spalle. Questa è la trama e io preferisco non rivelarvi di più questo perchè la storia di questo libro va gustata e scoperta pagina dopo pagina, senza fretta e cercando di capire tutte le dinamiche che a meno a mano si stabiliranno tra i vari personaggi.
Ryana è una donna fortissimaa, ad alcuni di voi potrà stare antipatica ha tanti difetti: è fredda, algida sembra spesso che le emozioni l'accarezzino senza  mai attraversarla veramente, ha un carattere spigoloso ma io proprio per questo l'ho adorata. Un personaggio che non ha filtri, non cerca di rendere una favola ciò che in realtà non lo è e la relazione con Usheen non fa che sottolineare questo fatto.Ha pochissimi amici, ha solo la nonna è una donna indipendente, coraggiosa, non si piange addosso e combatte per i suoi ideali, una protagonista imperfetta ma che proprio per la sua imperfezione mi ha conquistata . I suoi difetti, sottolineati in tutto il libro mi hanno permessa di vederla reale, avrebbe potuto essere la mia vicina o una commessa della mia città, per questo me l'hanno fatta sentire vicina.
Usheen è un uomo dirompente, non parliamo di un principe ma di un soldato che ha moltissime ombre e pochissima luce ma non per questo ha brillato di meno. Nella prima parte del libro lo odierete, il suo atteggiamento possessivo ma allo stesso tempo distante e freddo non permetterà di vedere punti a suo favore, ma alla fine riuscirà a entrarvi dentro e farvene apprezzare la complessità e la verità del suo carattere. Niente favola, anche qui, Usheen è un soldato agisce come tale è freddo e spietato davanti allo scopo da raggiungere , ma anche sensibile e fragile davanti alla possibilità di perdere le persone che ama, per questo cerca sempre di non farsi mai coinvolgere dalle situazioni.
Devo nominare altri due personaggi: Kain il fratello maggiore di Usheen che in seguito a un attacco ha sviluppato un problema psicologico che lo porta a comportarsi come un bambino benchè sia un adulto. Un uomo dolcissimo, mi ha fatto ridere e mi ha emozionata avrei voluto uscisse dalle pagine per poterlo  abbracciare.
Wynne invece è l'amica che riesce a fare breccia nel cuore della gelida Ryana e a conquistarsi un piccolo pezzo del suo cuore.
Ogni donna e uomo in questo romanzo ha un suo ruolo, tutto risulta equilibrato, conoscerete Derry e insieme alle descrizioni sarete capaci di amarla ma anche di odiarla. Ogni cosa è descritta in ogni minimo dettaglio, ciò permette al lettore di entrare completamente in sintonia con i luoghi,le persone, le usanze.

"La storia di Usheen nasce in questa ambientazione e si svolge in una città dal duplice nome: Derry (se siete cattolici) /Londonderry (se siete protestanti). Gli accenni che leggerete a fatti di cronaca sono tutti ispirati ad avvenimenti realmente accaduti così come sono realmente esistite le discutibili leggi contro il terrorismo. Particolare menzione va fatta per i meravigliosi murales di Bogside che un giorno spero di poter visitare. Premesso ciò, vi auguro una buona lettura con la speranza che questa storia emozioni voi, come ha emozionato me."

Lo stile è descrittivo, sono presenti scene sessualmente molto esplicite ma per la prima volta adeguate alla storia raccontata.Un libro crudo, esplicito, che vuole raccontare fatti non come una bella favoletta della buonanotte ma come realmente accaduti o quantomeno come se accadessero nel nostro stesso paese. Penso di avere adorato tutto, 555 pagine di colpi di scena, un epilogo vero, reale e concreto; personaggi che vi entreranno nel cuore per la loro lealtà, fiducia, senso del dovere e protezione;un libro che una volta finito lascia un segno perchè comunque al di là di ogni giudizio vi avrà trasmesso qualcosa. La recensione è stata lunga ma ho avuto bisogno di tempo per assimilarlo mi ha portata ad avere molta difficoltà nella scelta della mia lettura successiva tante sono state le sensazioni trasmesse, io non posso fare altro che consigliarlo, dicendovi che la parte thriller è decisamente dominante rispetto a quella romantica, prendetelo se avete voglia di qualcosa che vi travolga e allo stesso tempo vi trasmetta qualcosa di vero. 

GIUDIZIO 5 AUDREY ( da leggere assolutamente)

MOMENTO MUSICALE: 

La canzone scelta per questo libro è:
  Manic Street Preachers "If You Tolerate This Your Children Will Be Next" è una canzone che è stata scritta per la guerra civile Spagnola, ha un grandissimo significato perfetto per questo libro: "Proiettili per il cervello oggima scorderemo tutto di nuovo .Monumenti messi sulla carta con la penna mi rendono un codardo senza fegato.E se tollerate questo allora i vostri figli saranno i prossimi.La gravità mi fa chinare la testao forse è la vergogna di essere così giovane e così inutile." Io vi auguro lettori di perdervi tra le pagine di questo libro e tra le note di questa bellissima canzone. 

4 commenti:

  1. Grazie Roberta, con la tua recensione ho riprovato tutte le emozioni che avevo sentito leggendo questo romanzo. Sono contenta che ti sia piaciuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale a te per i preziosi consigli :**

      Elimina
  2. Trovo questa recensione perfetta,seibriuscita a descrivere il mio pensiero,usheen non è un rosa è un romanzo....è un diamante brilla in tutta la sua intensità,è la storia dekla guerra in irlanda del nord.....fantastico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si un libro bellissimo :*

      Elimina