Ultimi post...

sabato 15 ottobre 2016

AUTORE: Penelope Douglas
TITOLO: Odiami come io ti amo (the fall away series #5)
EDITORE:Newton compton
 GENERE: Young adult
PAGINE: 286
 
Tatum Brandt ha smesso da un pezzo di essere la ragazzina che fuggiva in lacrime a causa di Jared Trent. Adesso domina la pista, la velocità la fa vibrare e la folla urla il suo nome: è diventata la regina delle corse. Stare al centro dell’attenzione non è un obiettivo, eppure non riesce a fare a meno di suscitare l’interesse di chi gravita nella sua orbita. Nonostante ciò, però, sembra che i suoi amici non facciano altro che parlarle di Jared. Hai visto Jared in tv? Cosa ne pensi della sua ultima gara, Tate? Quando tornerà in città? Ma Tate si rifiuta di pensarci. Sta sopravvivendo, anche se non ci avrebbe scommesso. Quando Jared tornerà a casa, si accorgerà che la Tatum che conosceva non esiste più, che a Shelburne Falls i giochi sono cambiati ed è proprio lei a dettare le regole. A quel punto, Jared rinuncerà a lei per sempre o raccoglierà la sfida, cercando di riconquistare il cuore della ragazza che ama da tutta una vita?


 
Finalmente arriviamo all'epilogo della storia travagliata tra Jared e Tate, la recensione cercherà di essere il più possibile priva di spoiler, ma trattandosi del quinto libro di una serie verranno quantomeno fatti riferimenti ai primi due libri. Ritroviamo i nostri due protagonisti cresciuti, ma soprattutto separati, sono passati due anni  Jared vive a Los Angeles mentre Tate è rimasta nella città in cui è cresciuta, pur studiando per diventare medico. Entrambi si rivedranno quando Jared deciderà di ritornare sotto consiglio della mamma, inutile dirvi se conoscete i protagonisti di questa storia, che faranno scintille, riprenderanno ad odiarsi e a respingersi. Più della metà del libro sarà un ritorno alle origini, i nostri protagonisti per arrivare al loro, sospirato, lieto fine attraverseranno la rabbia e il rancore, la paura e la sfiducia per capire di non poter fare a meno l'uno dell'altra. 
Ho adorato entrambi seppur in maniera diversa: Tate, ormai una donna, ha capito che la propria insicurezza era un limite, questo l'ha portata a diventare più forte, impenetrabile e soprattutto a non dare mai troppo alle persone intorno a lei, questo ha fatto si che si costruisse un muro intorno che le permettesse di mantenere tutti a debita distanza, senza coinvolgimenti affettivi. Un particolare passaggio del libro, mi ha commossa, quando per la prima volta davanti a Madoc, diventato il suo migliore amico, fa cadere ogni difesa lasciandosi completamente andare. Dopo l'incontro con Jared inizierà a odiarlo e a ferirlo, per evitare di riconoscere quanto sia innamorata di lui esattamente come il primo giorno.
Jared invece qui, emerge come un ragazzo fragile, insicuro e sofferente, dopo aver perso l'unica persona in grado di capirlo come nessun'altra ; nonostante l'odio di Tate non perde mai la fiducia, cercando in tutti i modi di riconquistarla, il suo personaggio rimane il migliore, sia per i demoni che ogni giorno si ritrova a dover combattere, sia per la sua crescita personale che l'ha portato a lasciarsi alle spalle tutto quello che un Jared più giovane si portava dietro e che aveva come conseguenza un carattere chiuso e sempre in conflitto con se stesso.
Il nostro protagonista qui ha trovato la sua strada che l'ha reso  più consapevole di tutto quello che gli manca per sentirsi completo, come gli amici e la donna che ha sempre amato. Sarà, romantico, dolce e premuroso, ma soprattutto determinato nel suo obiettivo: Tate. A loro si aggiungeranno Jax e Juliet (K.C.). Fallon e Madoc, quest'ultimo continua ad essere una piacevole scoperta. Modoc sarà per Tate la sua ancora di salvezza, la capirà e la consolerà  nei suoi crolli peggiori, costringendola a reagire anche quando la forza della nostra protagonista sarà ridotta all'osso. Si comporterà come un amico affidabile e sincero, soprattutto quando incontrerà Jared per spiegargli i motivi che lo hanno spinto a prendere le parti di Tate separandosi da lui. 
Il libro mi è piaciuto molto, i protagonisti di questo libro rimarranno nei miei cuori,la storia si svolge velocemente portandovi, troppo presto, a salutarli. 

 [«Come amica, mi sei piaciuta», sussurrai. «Come nemica, ti ho desiderata. Come guerriera, ti ho amata, e ora mi prenderò cura di te». Le strinsi la mano. «Per sempre», le promisi.
«Quando mi hai lasciata la prima volta, ero devastata», disse, parlando di quando avevamo quattordici anni. «E quando mi hai lasciata la seconda volta, ero sprezzante. Di entrambe le volte che mi hai lasciata, rimpiango moltissimo solo una cosa», ammise, parlando a bassa voce. «Ho sempre lottato contro di te invece che per te, e se devo impegnarmi a fare una cosa in modo diverso per il resto delle nostre vite, Jared», inspirò profondamente, controllando la voce, «è di accertarmi che tu sappia sempre che lotterò
per te».]

Lo stile è la nota dolente del libro, perchè per quanto la storia mi sia piaciuta le parolacce e il modo di esprimersi dei protagonisti a volte ha condizionato la mia lettura, ma nulla d' insormontabile, il libro rimane davvero molto interessante e in grado di tenere l'attenzione del lettore sempre alta. Una cosa che ho molto apprezzato sono stati i motivi della separazione tra Jared e Tate,per niente scontati e soprattutto  vedere la crescita effettiva dei vari personaggi e il modo in cui l'autrice li ha fatti cambiare. Lo consiglio assolutamente, se ancora non conoscete Jared e Tate dovete assolutamente rimediare,  vi lascio con la dedica del libro , perchè merita davvero un appunto: 

[Per le ragazze...
Per Juliet, che crede che tutti si meritino
una storia d’amore da sogno;
Per Fallon, che pensa che se sappiamo quel
che vogliamo davvero, allora non c’è
proprio nulla da scegliere;
e per Tate, che sa bene che dà molta più soddisfazione
lottare per chi ami, piuttosto che
con chi ami.
Non mollate, ragazze
.]

GIUDIZIO: 4 AUDREY (promossi e  consigliati) 

MOMENTO MUSICALE: 
 
 La canzone scelta  è: 

"Breath" Breaking Benjamin, perchè uno dei motivi per cui il libro mi è davvero piaciuto sono i continui riferimenti ai cantanti rock che adoro, quindi non potevo non scegliere per entrambi una canzone forte di uno dei gruppi migliori sia per me che per Jared e Tate, godetevi la splendida canzone e il bellissimo libro lettori.


Spero di avervi fatto compagnia , buon sabato lettori.

5 commenti:

  1. Devo aggiungere questa serie alla mia wishlist!Bellissima recensione come sempre :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi recuperarla assolutamente, grazieee : ***

      Elimina
  2. Risposte
    1. Si la Douglas ci ha fatto sudare, ma ne è valsa la pena :*

      Elimina