Ultimi post...

martedì 30 agosto 2016

 AUTORE: Manuela Dicati
TITOLO: Alba oscura (I custodi della notte #2)
EDITORE:Autopubblicato
 GENERE: Fantasy romance
PAGINE: 317

Patrick è asociale, scontroso e arrogante ma anche leale e coraggioso. Francis è testarda, irascibile e permalosa, ma sotto la sua fredda corazza nasconde una gran dolcezza. Entrambi sono Custodi della Notte, due guerrieri votati alla loro missione.
Quando Kyle, un nuovo nemico, implacabile, misterioso e potente, minaccerà il loro futuro e quello del mondo intero, le loro strade s’incroceranno. I due si ritroveranno a dover combattere fianco a fianco per sventare i piani di conquista del temibile avversario, mentre una passione sempre più travolgente e un dolce sentimento inaspettato, metteranno a dura prova la loro convinzione di non voler cedere all’amore.
Ma chi è Kyle, o meglio, che cosa è? E come è venuto a conoscenza di segreti millenari che mai e poi mai sarebbero dovuti cadere in mani sbagliate?

Secondo volume della saga " i custodi della notte" e anche il capitolo per quanto mi riguarda migliore tra i quattro letti. Facciamo qui la conoscenza di Francis, gemella e unica donna nella famiglia dei custodi e di Patrick, uomo problematico con un passato fatto di sofferenza e solitudine. Ho trovato questo secondo volume molto più equilibrato rispetto al precedente, per vari motivi: il primo sono sicuramente i personaggi, molto più interessanti e con un maggiore spessore psicologico, il secondo è sicuramente la trama che stavolta risulta veloce tanto da portare chi legge ad arrivare all'epilogo in un attimo.
Partiamo dalla trama: Patrick si ritrova, a seguito della morte della sua squadra di custodi a New York, a dover andare a vivere con la famiglia degli antichi che sta indagando sui  responsabili. La convivenza non sarà per niente facile, il carattere problematico, chiuso e diffidente del protagonista porterà  scontri e litigi soprattutto con Francis, con cui l’iniziale diffidenza diventerà presto attrazione. A questo si aggiungerà la lotta per sconfiggere Kyle,  a capo di un gruppo di vampiri “diurni" e soprattutto alla ricerca di manufatti che potrebbero portare una notte eterna, oscurando per sempre il sole.  Patrick e Francis si ritroveranno a fare i conti oltre che con i propri poteri e le proprie paure anche con i sentimenti che piano piano nasceranno nei loro cuori.
I protagonisti: Francis è una protagonista forte e determinata, addestrata per diventare custode fin dall’infanzia, ha il potere della telecinesi. Il suo carattere è frutto di anni vissuti con i due fratelli maschi iperprotettivi che più di una volta si sono intromessi nella sua vita privata, mettendola davanti a verità che avrebbe preferito ignorare. 
Patrick invece è un protagonista forte ma anche molto fragile, convinto che la cosa migliore nei rapporti sia non legarsi a nessuno per evitare di soffrire qualora dovessero morire. Si ritiene responsabile della morte della  sua squadra, per questo il suo rapporto con gli Antichi e soprattutto con Francis sarà complicato e fatto di contrasti: a momenti in cui si lascerà andare si accompagneranno momenti in cui rialzerà il proprio muro diventando nuovamente impenetrabile.
Non saranno i soli ritroveremo Anne e Chris, alle prese con i propri  poteri e i nuovi ruoli nella gerarchia dei custodi, Martin che capendo per primo Patrick riuscirà ad andare oltre la sua maschera, infine Roger che anche qui ricoprirà il ruolo di mentore cercando di guidare il protagonista nell'utilizzo del suo potere.
Il libro si legge davvero molto velocemente, anche qui azione, fantasy e romanticismo convivono in maniera equilibrata senza eccessi. Le storie sono credibili,  Patrick e Francis vi entreranno nel cuore, insieme a tutti gli altri personaggi che imparerete ad apprezzare e amare.
Questa trilogia è stata una piacevole sorpresa, non pensavo mi sarebbe piaciuta soprattutto leggendo la parte iniziale del libro precedente avrei pensato  si trattasse di una replica di cose già viste e lette, invece ogni capitolo risulta diverso con protagonisti che si discostano gli uni dagli altri cercando e trovando la propria originalità.

[-Hai finito?-
-Come scusa?- Non riusciva a staccare gli occhi da lei.
-Hai finito di fissarmi la bocca? Anne ti sta aspettando nel salone.-
Patrick alzò di scatto la testa vergognandosi di essere stato colto in fallo ma non poté evitare di parare e colpire a sua volta.
-Prego, fai strada… almeno potrò valutare se il tuo didietro è all’altezza della bocca.- Un lampo d’indignazione le oscurò lo sguardo, ma prima che potesse reagire una voce maschile la richiamò.
-Francis!-
La ragazza sbuffò e si voltò verso il fratello, Chris, che la guardava dalla cima delle scale con un avvertimento negli occhi. Tra i due passò qualcosa, un messaggio che Patrick non colse. Dopo qualche istante Chris era al fianco della sorella e gli porgeva una mano.
-Credo che non ci siamo mai presentati formalmente. Piacere, io sono Chris. Anne ti sta aspettando. Vuoi seguirci per favore?- Gli strinse la mano e fece un cenno d’assenso con il capo. Francis si avviò davanti a loro e immancabilmente Patrick fece scivolare il suo sguardo sulle sue forme femminili. Dopo
aver mosso il primo passo Chris si bloccò, gli si parò di fronte e lo fulminò sul posto.
-Non ho permesso a Francis di intraprendere con te il suo hobby preferito, che, per tua informazione, consiste nel lanciare le persone contro qualche muro quando la fanno irritare, ma ciò non vuol dire che tu sia libero di guardarle il culo in mia presenza.- Perfetto, e con questo era riuscito a far arrabbiare due Antichi su quattro nel giro di cinque minuti esatti dal suo arrivo.]

Lo stile dell'autrice è sempre lo stesso ma anche diverso e più maturo. Il libro è scritto in terza persona ma con punti di vista alternati, necessari per capire meglio i personaggi. Abbiamo qualche scena sensuale ma non volgare e soprattutto in questo secondo capitolo il ritmo è serrato, cosa che permette al lettore di mantenere alta l'attenzione sui vari scontri e sui personaggi che si alternano nei vari capitoli. In conclusione, in questo libro vengono affrontate tematiche importanti, dal dolore per la perdita di un genitore, al rancore portato verso persone che convinte di proteggere non hanno fatto altro che ferire, infine la capacità di superare le proprie paure senza mai lasciare che queste vadano a influenzare ogni percorso della nostra vita. Io fossi in vuoi una possibilità la darei, che dite? 

 GIUDIZIO: 4 Audrey (promosso e consigliato)

MOMENTO MUSICALE: 

La canzone scelta per questo libro è:
 
 
Hozier "Better love" è la canzone giusta per questo libro, romantica ma non troppo con  un ritmo che rispecchia al meglio quello del libro. Il titolo "better love" un amore migliore penso sia più che adeguato a descrivere il sentimento che lega i due protagonisti, non vi dico altro solo: leggetelo.
Buona lettura e buon ascolto a voi lettori...


3 commenti:

  1. Recensione molto bella,come sempre del resto

    RispondiElimina
  2. Recensione molto bella,come sempre del resto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille, tu sei sempre molto gentile :))

      Elimina